Disturbi Somatoformi 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono inclusi in questa sezione i seguenti Disturbi Somatoformi:

 

Disturbo da dismorfismo corporeo: e' la preoccupazione eccessiva per una parte del proprio corpo senza che in realta' ci sia davvero un difetto. La persona si focalizza su una parte di se che reputa non accettabile, brutta, e da cambiare.
Ipocondria: e' la convinzione di essere gravemente malati nonostante che dagli accertamenti medici non risulti nessuna malattia.
La persona se ne convince interpretando i sintomi in maniera errata, e continua a pensarlo anche di fronte all'evidenza che non si tratta di malattia.
Disturbo Algico: Detto anche "dolore psicogeno", la persona con disturbo algico puo' avvertire dolore in piu' parti del corpo, schiena, addome, testa e collo sono le parti del corpo piu' comuni dove la persona avverte dolore.Il disturbo puo' essere acuto o cronico a seconda della durata.
Disturbo di conversione: Il disturbo da conversione riguarda le funzioni motorie volontarie oppure sensitive e non sono spiegati da condizioni mediche. La persona con questo disturbo presenta sintomi pseudo-neurologici come alterazione dell'equilibrio, paralisi, difficolta' a deglutire, sensazione di nodo alla gola e incapacita' di parlare, incapacita' di urinare.
A livello sensitivo possono esserci sordita', cecita' ed allucinazioni, perdita della sensibilita' tattile e del senso del dolore, insensibilita' alla temperatura.
Nei casi piu' gravi possono esservi convulsioni o attacchi simili all'epilessia.
Disturbo da somatizzazione: La persona con disturbo da somatizzazione (isteria, come veniva definito una volta), avverte dolori fisici in piu' parti del corpo e per molto tempo senza che in realta' ci siano cause organiche.
Il disturbo da somatizzazione presenta anche sintomi pseudo-neurologici come alterazione dell'equilibrio, paralisi, difficolta' a deglutire ecc...
Pseudociesi: Chiamata anche gravidanza isterica, si parla di pseudociesi quando una donna presenta i sintomi fisici e psicologici della gravidanza, senza che questa ci sia. I sintomi piu' comuni, oltre alla ferma convinzione di essere incinta sono: irregolarita' mestruali – aumento del peso - sensazione che il feto si muova – ingrossamento e secrezione del seno.
Disturbo Somatoforme Indifferenziato: è caratterizzato da lamentele fisiche non giustificate e dura almeno 6 mesi, ma non raggiunge la soglia per la diagnosi di Disturbo di Somatizzazione;
Disturbo Somatoforme Non Altrimenti Specificato: è stato incluso per registrare i disturbi con sintomi somatoformi che non incontrano i criteri per nessuno dei Disturbi Somatoformi specifici.

 

 

 

l termine “somatoforme” deriva dal greco “soma” (corpo, fisico) e dal latino “forma” (aspetto, forma) e si riferisce a quei disturbi che presentano manifestazioni fisiche come i disturbi organici, pur derivando in realtà da cause psichiche. Quindi, la caratteristica comune dei Disturbi Somatoformi è la presenza di sintomi fisici che fanno pensare ad una condizione medica generale, da cui il termine somatoforme e che non sono invece giustificati da una condizione medica generale, dagli effetti diretti di una sostanza, o da un altro disturbo mentale (per es. il Disturbo di Panico). 

I sintomi devono causare significativo disagio o menomazione nel funzionamento sociale, lavorativo, o in altre aree. A differenza dai Disturbi Fittizi e dalla Simulazione, i sintomi fisici non sono intenzionali (cioè sotto il controllo della volontà).

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now